Messico e Nuvole… Diario di viaggio in Chiapas #5

Eccoci alla nuova puntata… felice per le esperienze vissute e un po’ dispiaciuta perché alcune terminano…
Che dire? Il corso di primo livello è stato molto interessante, sia per le persone conosciute, profonde e simpatiche, sia per l’andamento del corso stesso, molto intenso, con qualche momento di crisi, superato con danze e contatto, che hanno cambiato le energie di quelle situazioni. Alla fine delle 40 ore due kata appresi, una bella condivisione di affetto, di tecniche che permetteranno ad altri di entrare in contatto profondo con altre persone, un forte scambio internazionale e interculturale, che ognuno si porterà poi nel suo Paese (Messico, Italia, Spagna, Cile)… straordinario! Dalle ultime notizie di Flavia, tra l’altro, i neo-shiatsuka si stanno già dando da fare per praticare.
L’incontro con Vanessa è stato costruttivo, emozionante. Lei ci ha portato un po’ della bella energia dell’Italia, del seminario istruttori, che un po’ mi mancava (anche se ero in contatto con Guido, Maurizio, Attilio, Barbara e Stefano/Andrea). Ha vissuto bene con tutti e imparato molto, mettendosi in gioco e vivendo l’esperienza con semplicità, cosa che la caratterizza molto e che mi ha colpito di lei. Abbiamo chiacchierato dei loro progetti come associazione internazionale, del loro muoversi semplicemente nella zona e scoprire quanto bisogno di contatto esiste e di quante opportunità si possano creare. Mancano un po’ le forze, dato che la peculiarità di San Cristobal è di esser quasi un porto di mare. Qui c’è un fermento culturale e internazionale non indifferente, puoi conoscere gente di tutto il mondo lì, ed è bellissimo, ma poi le persone vanno e vengono, quelle che rimangono a fare lo “zoccolo duro” della associazione sono poche, anche se molto buone. D’altro canto la meraviglia è che, attraverso questo luogo, lo shiatsu si diffonde in tutto il mondo! Chingon!
Sabato intanto abbiamo ricevuto ottime notizie da Acteal… La prima notizia è che Cecylia (la psicologa che si occupa del piano di salute in Acteal) ha accettato di ricevere un trattamento e così è stato, ci siamo incontrate con Vanessa, in modo da creare il collegamento, e dopo il trattamento abbiamo discusso su come continuare il progetto, oltre che aver trovato un uke giornaliero per Flavia. La seconda splendida notizia è che il promotore di salute che ha ricevuto i nostri due trattamenti ha parlato alla “mesa directiva” e lui, entusiasta di poter usare le mani, anziché le medicine, per “curare”, ha proposto che si faccia un laboratorio di shiatsu nel corso di formazione dei promotori (vedi articolo precedente)!!!! Fantasticoooo! Vanessa ha accettato la proposta e andrà ad Acteal nel mese di Agosto per condividere le sue esperienze con loro, in modo da dare una prima infarinatura sul contatto e qualche mobilizzazione articolare… per quanto hanno bisogno, un contatto affettuoso è già un ottimo rimedio! Inoltre, imparando e appassionandosi loro stessi, si crea anche indipendenza, anzi, interdipendenza tra associazione e popolo. Me ne vado con un semino che, in questa Terra molto fertile, sta già germogliando!
Il nostro viaggio continua ad esser ricco di sorprese: abbiamo ricevuto infiniti regali da questo Messico Magico, come una bellissima cena in compagnia dello staff della associazione, quelli che io chiamo nei miei articoli “I ragazzi”; un ciondolo a forma di farfalla fatto a mano da Eva, una ragazza dell’associazione;  un simpaticissimo biglietto che Flavia ci ha disegnato (vedi foto) con la mappa per meglio destreggiarci con lo “chiatsu” españolo.
Ma i regali più belli sono le persone che ho conosciuto, quelle che mi hanno accompagnato e quelle che dall’Italia mi hanno spesso contattato.. per non parlare delle meraviglie naturali di questo Chiapas, il verde, il cielo, i fiumi, i canyon, le grotte, le magnifiche cascate, le montagne, gli animali, la selva Lacandona, che abbiamo avuto l’onore di visitare tornando verso Palenque, con i suoi suoni e colori indimenticabili.
Non ho parole per la meraviglia a cui abbiamo assistito, la grandezza di questa Natura che Vive e ti Avvolge! Mi son sentita un piccolo microscopico uke che ha sentito la grande vibratoria pressione della Madre Terra, Tori per eccellenza; a pensarci mi commuovo ancora e rimango senza parole, anche se in realtà non servono, mi basta contattare questa Emozione, che è penetrata nel mio cuore.
Che dire ancora? Ringrazio quel filo sottile, fatto di avvenimenti, decisioni, azioni, che si è tessuto in questo viaggio e che continua a guidarmi. Scopro che è un filo che esiste già, mi dà la direzione, ma sta a me tesserlo perché sia sempre colorato dei colori dell’arcobaleno, ricco di gioia, amore, pace in tutti i miei attimi presenti.
Ora sono al mare, in Yucatan, sulla costa caraibica, altro splendore di Natura, mi rilasso e elaboro tutte le emozioni, sensazioni, immagini del Magico Messico. Spero di avervi tenuto un po’ compagnia, così come voi per me nel descrivervi il viaggio e ricevendo i vostri splendidi commenti.
Grazie! Detto in lingua Maya della selva Lacandona, BAYO!
Que te vaya bien!

Sabrina Petazzi
Annunci

2 thoughts on “Messico e Nuvole… Diario di viaggio in Chiapas #5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...