Feng Shui in pantofole

La sede di Genova di Accademia ha ospitato Creative Feng Shui Academy per un fine settimana: un incontro stimolante, efficace, formativo e ricco di calore umano. Il Feng Shui studia e regola le interazioni tra l’uomo e lo spazio che lo circonda. Di questa disciplina CFSA fornisce, con grande chiarezza e professionalità, un approccio scientifico-intuitivo ma non tralascia di approfondirne anche l’aspetto energetico, nel totale rispetto della tradizione e della filosofia taoista. Stefan, il fondatore di CFSA, e Lorenzo, sono stati i nostri accompagnatori in questa breve ma ricca esperienza nel loro e nostro mondo. Lorenzo ci ha regalato questo articolo che, personalmente, mi ha commosso… Grazie, Lorenzo e Stefan, a presto!

Come praticante di Feng Shui, mi trovo ad essere più sensibile di altri verso gli eventuali difetti del luogo in cui tengo un corso. Anche perché è facile che quei difetti vengano associati a me e alla nostra scuola.

Sapete com’è, un insegnante di Feng Shui che tiene un corso in una sede poco accogliente fa un po’ la figura di uno che insegna in una scuola di alta moda e viene vestito con la roba di Decathlon. Le sedi, però, non si trovano con la stessa facilità dei vestiti, e negli anni mi sono trovato a fare decine di corsi di Feng Shui – sia da allievo, sia poi da insegnante – in ambienti che variavano da “scomodo” a “deprimente”, passando per “irritante”.

FS03

Questa volta forse beneficiavo di un bonus karmico, perché è successo un po’ il contrario. Un’influenza tardiva con febbre a 39 e mezzo mi ha oppresso per tutta la settimana precedente al corso, e sono arrivato lì la mattina del primo giorno abbastanza sfinito. Fortuna che il corso lo tenevamo in due… ci siamo anche beccati la pioggia gelata nell’uscita in esterni! Ma a sorpresa, nonostante il clima ostile e la mia prestazione “influenzata”, è stato uno dei corsi più riusciti di questi anni. Il merito è soprattutto dei responsabili della sede genovese dell’Accademia, e in particolare di Guido, che in questi due giorni ci ha fatti sentire a casa come nessun altro ospite è mai riuscito a fare. Il luogo fisico, certo, è pienamente in linea con la funzione di un centro di Shiatsu: non fai in tempo a entrare, che ti senti subito “disteso”… Ma la vera differenza l’ha fatta Guido che, con le sue premure, quasi a dare un volto e una voce all’abbraccio del luogo, ci ha fatti sentire praticamente a casa. L’atmosfera nel gruppo è stata ottima, vivace e rilassata a un tempo, e tenere il corso è stato per noi più piacevole e divertente del solito. È la prima volta che facciamo un corso in pantofole, nel senso letterale e metaforico del termine!

FS04

Un grande grazie a Guido e a tutta l’Accademia Italiana Shiatsu-Do; è un vero piacere trovare persone che incarnano così bene lo spirito della disciplina che praticano, speriamo di ritrovarci presto a collaborare!

203583_467430793304402_1037542240_nLorenzo Durand
Creative Feng Shui Academy

FS02

“Gli Angeli dello Shiatsu”: superare lo shock del terremoto. Il nuovo libro di Bernardo Corvi.

gli angeli dello shiatsu

Il nuovo libro di Bernardo Corvi, DB Communication editore, racconta l’esperienza di 70 operatori volontari provenienti da tutta Italia con l’intenzione di portare un momento di sollievo alle persone colpite dal terremoto in Emilia.

Diversi diplomati e molti allievi, anche dei primi percorsi, di Accademia Italiana Shiatsu Do si sono uniti ad allievi e diplomati provenienti da altre scuole per formare un esercito della speranza che ha portato, attraverso la pratica dello Shiatsu Do, Amore, Speranza, Conforto a persone che, per un destino difficile, si sono trovate in un attimo ad aver perso tutto.

Un diario che raccoglie Emozioni, Dolore, monenti di profonda Gratitudine, vissuti insieme ad un popolo coraggioso pronto a rinascere dalle proprie macerie.

Un documento che testimonia il valore sociale della pratica dello Shiatsu Do anche nelle situazioni di disagio più profondo.

Bernardo Corvi, istruttore di Accademia Italiana Shiatsu Do, è stato il referente per il progetto di Shiatsu Do volontariato nelle tendopoli eseguito in collaborazione e sotto l’autorizzazione del comune di Mirandola. Tutto il ricavato della vendita di questo libro verrà devoluto a Shiatsu Do Volontariato Onlus ed utilizzato per il sostegno ad attività di volontariato in Italia e all’estero.

Per chi volesse già da ora acuistarlo, sarà sufficiente prenotarlo cliccando qui o sulla locandina qui sopra.

Per chi acquisterà il libro in omaggio il link per scaricare il video originale “Gli Angeli dello Shiatsu”.

Italia, Cuba, lo Shiatsu, il Cuore e gli Amici

SDCuba

 

Un caloroso bentornato a Francesco Contino che, per questa Primavera, ci terrà compagnia qui in Italia, insieme a sua moglie e loro figlia…

Siamo impazienti di incontrarli e sentire dalla loro viva voce i racconti della Vita e dello Shiatsu Do a Cuba!

Bienvenidos, queridos amigos!

STORIA DEL PROGETTO “Convento di Belen”: PASSATO, PRESENTE E FUTURO

100_1257Come ricorderanno gli affezionati lettori, il Convento di Belen è l’istituzione più importante e prestigiosa della Habana, direi di Cuba, per le attività di sostegno agli “adultos mayores” (anziani).

Vero fiore all’occhiello del governo locale, guidato dal carismatico Historiador de La Habana, Eusebio Leal, situato negli splendidi locali ristrutturati in un’area degli immensi spazi dell’antico Convento di Belen, ha conseguito un indiscusso prestigio nazionale ed internazionale.

In questa istituzione dove entrare non facile per il rigore nella scelta delle collaborazioni, si è realizzato quello che riteniamo il progetto più importante e coinvolgente della nostra storia cubana tanto da meritare l’appellativo “il cuore dello Shiatsu Do a Cuba”

IL PASSATO

P1000137Superato l’esame di ammissione abbiamo iniziato, io e due operatrici cubane, i trattamenti con gli anziani. I risultati riconoscibili a vista, i commenti delle persone, il loro affetto e la loro richiesta di ampliare la attività, hanno sciolto i dubbi e le ansie di verifiche scientifiche dei responsabili del Convento, (ricordo la lettera del direttore che confermava i cambiamenti positivi sul piano fisico, osteoarticolare e spirituale delle persone trattate), hanno convinto della efficacia dello Shiatsu Do e dell’opportunità di estendere il servizio per cui fu firmato l’accordo per realizzare un Corso di formazione di operatori per anziani con l’avallo della Cooperacion Internacional della Habana.

Il corso si è concluso in febbraio con la consegna di 12 diplomi a nuovi operatori durante una calorosa assemblea generale degli ospiti che hanno accolto con entusiasmo la notizia della futura ripresa dei trattamenti allargata a più persone. Non è casuale che il responsabile dello Shiatsu Do nel Convento, Julio Cesar Zaldivar, mi confessava che sì loro proponevano il medico ma quelli rispondevano che volevano lo Shiatsu Do!

IL PRESENTE

Attualmente un gruppo di 4 – 5 operatori cubani, a cui si aggiunge il sottoscritto quando è a Cuba, tratta un gruppo di ospiti ogni giovedì pomeriggio per un ciclo di 4 trattamenti. Ancora volta l’aspetto più toccante di questi incontri è il cambiamento luminoso del loro viso, il loro sorriso ed il loro calore quando ci abbracciamo. Qualcosa di profondo è cambiato nel loro modo di sentire la vita, invisibile ma non per questo meno importante: si sono riconciliati con la loro vita per come si manifesta e sono felici e grati.

L’immagine della signora che si alza e con la espressività della sua cultura afro cubana ride e quasi canta e balla per il essere ritornata, come dichiara al gruppo, allo spirito ed ai desideri degli ahimè ormai lontani 15 anni, credo che sia una delle più belle immagini a raccontare della gioia della vita quando immemori dello specchio ci si lasci pervadere della sua incontenibile vitalità.

I trattamenti fanno ora parte delle attività fisse del Convento, augurandosi che si possa sostenere gli operatori cubani nel loro impegno, non facile da conciliare con le difficoltà e le esigenze della vita quotidiana, aspetto che rende l’attività di volontariato cubano (tutte le attività esterne nel convento non sono retribuite) così impegnativa e diversa da quella che conosciamo in occidente.

IL FUTURO POSSIBILE

100_1895I risultati ottenuti e l’atmosfera di fiducia che si è creata tra l’associazione di volontariato Shiatsu Do e i responsabili del Convento hanno convinto gli stessi ha proporre un nuovo corso di formazione per operatori Shiatsu Do ancora più ambizioso:

PROGETTO DI FORMAZIONE OPERATORI DI SHIATSU DO PER GIOVANI CON RISCHIO SOCIALE E CULTURALE DELLA COMUNITA´ DI BELEN NEL MUNICIPIO DELLA HABANA VIEJA

Dopo l´esperienza di trattamenti con gli anziani del Convento de Belen e la realizzazione del primo corso di formazione d´operatori di Shiatsu Do per anziani l’associazione di volontariato presenta un nuovo progetto che ha lo scopo di fornire una formazione di operatori a livello professionale che possa aiutare i giovani in un processo d´integrazione sociale, culturale ed economica.

Dalle varie motivazioni presenti nel testo del progetto stralciamo alcune frasi:

…Il progetto ha lo scopo di fornire una formazione di operatori a livello professionale che possa aiutare i giovani in un processo d´integrazione sociale, culturale ed economica…

…Per le caratteristiche della formazione che è integrale… gli studenti alla fine físicamente godono di una migliore vitalità, sono più rilassati e sicuri nell’affrontare le sfide della vita quotidiana e soprattutto riconoscono il valore delle persone qualunque siano le caratteristiche perché piu´ sensibili all’aspetto umano per i suoi valori spirituali piuttosto che materiali…

…Le esperienze di trattamenti che si realizzano nel corso e nel tirocinio esterno con amici, familiari, vicini, per le manifestazioni indubbie di gradimento e di affetto, migliorano di molto la personale valutazione ed autostima…

Lo Shiatsu Do è soprattutto una nuova maniera di relazionarsi con gli altri, maniera che non si manifesta solo per il tempo dei trattamenti ma in tutte le relazioni: lo Shiatsu insegnato dalla nostra e dalla scuola cubana è una metafora di una maniera differente di vivere la vita e le relazioni interpersonali.

Il corso dovrebbe essere realizzato nei nuovi locali di un altro ex convento splendidamente restaurato e seconda casa di accoglienza per adultos mayores.

L’idea di praticare lo Shiatsu Do in spazi dove si respira ancora l’atmosfera di pensieri e sentimenti in contatto col divino procura una particolare emozione al pensiero di esserne sfiorati e rende l’idea del progetto particolarmente affascinante sul piano psicologico, sociale ed anche didattico, perchè sicuramente gli obiettivi non sono dei più facili e scontati.

Accademia di Roma: lo Shiatsu incontra l’autismo

Esperienze di Shiatsu nel Sociale – Lo Shiatsu incontra l’autismo. Il “con/tatto” e la relazione profonda da Vita a Vita, aiuta a superare le barriere….  questo accade all’Accademia Italiana Shiatsu Do di Roma.