INNO NAZIONALE DI CUBA APRE LA CERIMONIA DELLA CONSEGNA DEI DIPLOMI DI PROMOTORI DI SHIATSU DO

SAM_4509Pur riconoscendo la consuetudine cubana di cantare l’inno nazionale nei momenti significativi della vita sociale come per esempio l’inizio delle lezioni scolastiche, sentirlo in occasione della cerimonia della consegna dei diplomi di operatore di Shiatsu Do in concomitanza del 13° anniversario delle attività del Progetto Comunitario Integr-Accion Armonica, altra coincidenza non marginale, mi ha procurato una strana emozione come se la più che decennale esperienza cubana, con la sua mappa originale e imprevedibile di luoghi ed eventi, ci avesse portato infine in un luogo e tempo dove lo Shiatsu Do potesse vivere una cubania perfetta.

Così iniziò una cerimonia di cui mi risulta difficile scriverne il resoconto perchè le splendide parole, gli abbracci come tra amici di antica data, i sentimenti eco di nobili parole che riconoscevano lo Shiatsu Do degno dei loro ideali e delle loro utopie, tutto questo diventa retorico se non vissuto condividendo le vite di queste persone con tutti i dettagli della quotidianità dove, con poche risorse ma molta generosità, si affrontavano e si risolvevano le difficoltà del trasporto dell’alloggio, del cibo.

Sento come un pudore a raccontare senza che i miei ipotetici lettori possano condividere in loco l’umanità, la generosità e l’affetto di quelle persone.
Per dovere di cronista mi limiterò a dire che la cerimonia di consegna dei diplomi di onore al sottoscritto ed ai promotori di Shiatsu Do si è svolta in una atmosfera dove la parola insolita ed esotica “Shiatsu Do” era tradotta in altre parole facilmente riconosciute: affetto, fiducia, ben-essere, condivisione, passione per un futuro di pratica e diffusione.

Molte volte nella mia lunga storia di shiatsu cubano mi sono sentito sfiduciato ed incerto a proseguire, ma questa esperienza questo incontro questi abbracci mi hanno consolato e confermato che i tempi della vita non sono i tempi dell’io e sempre la vita, se uno continua ad avere fiducia, ricompensa e riequilibria.

A suo modo, quando come e dove lo ritenga opportuno.

Mai, nei miei sforzi mentali di individuare scenari realistici e possibili per lo Shiatsu Do cubano, ho potuto prevedere questo capitolo della storia, a conferma che lo Shiatsu Do è imprevedibile come la vita.

Come mi consigliavano i saggi taoisti e come mi ricordò l’anziana signora del convento di Belen dopo un trattamento:

Lo Shiatsu Do è la Vita.

Gli abbracci i sorrisi le parole affettuose di ciascuna di quelle persone non erano altro che l’eco commosso di questa parole.

Annunci