Gli autori

ATTILIO ALIOLI

Mi sto velocemente avvicinando ai 60 anni, essendo nato il 1 Gennaio del 1952. Ho attraversato gli anni turbolenti e ricchi di valori del ’68 e fin da giovane mi sono  impegnato per un mondo migliore… Incontro l’oriente a 12 anni attraverso la pratica dello Judo ed in seguito del Karate. Sono anche gli anni dell’arrivo in Italia della Macrobiotica e delle “Tecniche” di meditazione. Si cominciava, in quegli anni a parlare di Armonia Cosmica, Taoismo, Yin Yang ecc.
L’impegno politico diventa impegno per una Vita di ricerca e di studio, incontro il Maestro Masahiro Oky nel 1982 e decido di seguirlo in Giappone nel ’84 al Dojo di Mishima. Pratico diversi anni sotto l’insegnamento diretto del M° Yahiro e nel 1985 fondo, con altri, l’Accademia Italiana Shiatsu Do. Ne sono il  Presidente dal 1990 al 1993 e dal 2007 ad oggi.
Nel 2000 sempre con altri amici fondo l’Associazione di Volontariato “Shiatsu Do Onlus” che opera sia in Italia che all’estero, portando lo Shiatsu in forma gratuita nelle situazioni di disagio sociale, economico e culturale.
Ho sperimentato tante pratiche differenti in India ed in America Latina, dopo tanti anni credo che sia importante saper tornare al centro di se stessi. Vivere la propria Vita con dignità ed impegno ricercando sempre la collaborazione e l’amicizia sincera.
Vorrei poter collaborare a questo blog parlando non solo di Shiatsu!

__________________________

MARCELLO MARZOCCHI

Nasce nel 1962, lo stesso anno di uscita di “Licenza di uccidere”, primo film della saga di James Bond. In giovane età si avvicina alla cultura orientale iniziando a praticare Judo. Ricordato da molti come uno dei peggiori agonisti che abbia mai calpestato un tatami, nel 1991 inizia – per caso – a frequentare nella natia Bologna un corso di shiatsu. Non ci capisce niente e gli resta una curiosità tale da spingerlo, nell’estate del 1992, ad iniziare il curriculum formativo con l’Accademia Italiana Shiatsu Do. Conquistato dal modo di proporre lo shiatsu della Scuola, nel 1995 ne costituisce – insieme ad altri shiatsuka – una sede a Bologna, della quale è da anni il responsabile. Non ha mai conosciuto, frequentato, incontrato o mangiato con famosi maestri, ma da oltre 15 anni pratica quotidianamente lo shiatsu, come operatore, insegnante, in attività di volontariato ed in ogni altro possibile ambito. Continua ad essere follemente innamorato di questa disciplina, ed è convinto – senza però essere ancora riuscito a dimostrarlo… – che presenti sfaccettature, caratteristiche e potenzialità non ancora ben chiare anche alla maggioranza degli shiatsuka. La sua pratica è sostanzialmente volta a provare a far luce su questi aspetti.

__________________________

DAVID HIRSCH

Nasce a Firenze nell’ormai lontano 15 luglio del ’64, quando internet ancora era pura fantascienza. Già educatore riconosciuto dalla Regione Toscana, dopo 15 anni di attività didattica in campo sportivo, per diversi anni frequenta i centri estivi per ragazzi in Trentino e in Toscana come istruttore di canoa, vita all’aria aperta, uso di corde e gestione delle risorse personali in situazioni di disagio ambientale. Verso la metà degli anni ’80 incontra Michel Marteau (la stessa scuola di Marcel Marceau e Alejandro Jodorowski) con il quale intraprende un percorso di formazione basato sulla psicomotricità expressionale e lo studio dell’energia che porta avanti per circa 15 anni, verso i primi anni ’90 conosce lo shiatsu e frequenta uno dei primi corsi introduttivi proposti dalla nuova sede dell’Accademia sorta a Firenze; non abbandona più la disciplina e ne fa gradualmente il proprio strumento di lavoro. Frequenta molte scuole di shiatsu e molti seminari in giro per l’Italia, conosce e lavora con molti insegnanti dalle diverse origini quali i Maestri Yahiro, Vatrini, Onoda, Sasaki, Pizzati, e molti altri. Attualmente è il responsabile della sede di Firenze dell’Accademia e membro del direttivo nazionale della medesima scuola, insegna al terzo percorso professionale dell’Accademia e ed è titolare del corso di specializzazione sui kata del M°. Masunaga portati in Italia ed interpretati da Mario Vatrini; tiene alcuni seminari monografici presso le sedi dell’Accademia, Centri autorizzati ed altre scuole. Pratica shiatsu sette giorni su sette molte ore al giorno.

__________________________

LIVIO BUCCI

Sono nato nel 1961 anno non memorabile se non per una eclisse di sole totale. Nel 1994, un po’ per caso ho conosciuto lo Shiatsu. Ricordo ancora il manualetto comprato in stazione dal titolo avventuroso del tipo “Impara tutto lo Shiatsu in 5 mosse”. In realtà cercavo un disciplina fisica per il mio benessere. La grande scoperta dopo il corso di introduzione, fu di avere un corpo, o meglio di sentirlo parte integrante di me. E poi la meraviglia delle relazioni con gli altri cambiate in meglio nel senso di maggiore profondità e disinvoltura.
Da allora mi ci sono buttato capo e piedi, entusiasmandomi e impegnandomi nel percorso formativo che viaggiava parallelo e ancora viaggia con il mio percorso di vita. Ho poi intrapreso la strada dell’insegnamento nei corsi professionali con tante assistenze, seminari di formazione, integrando la mia formazione con un percorso in Bioenergetica, approfondimenti di altre discipline quali Craniosacrale, Riflessologia, Massaggio Dolce per Bambini, osservando e vivendo la formazione dal punto di vista del formatore e, al contempo, perpetuamente assetato di imparare e scoprire sempre cose nuove sullo shiatsu e sulla vita. Ho vissuto sempre queste altre discipline come strumenti e saperi utili da integrare allo shiatsu per una maggiore efficacia e soprattutto per una migliore relazione con me e gli altri. Dello Shiatsu infatti mi attrae molto l’aspetto relazionale, le dinamiche che favoriscono una migliore conoscenza di come funzioniamo e la possibilità di poter cogliere le risposte, le aspettative delle persone che con me condividono gli incontri di pratica e che non smetterò mai di ringraziare per le innumerevoli scoperte che, giorno per giorno, mi permettono di fare.
Mi attrae molto la contaminazione fra shiatsu e altre forme di espressione artistica. Shiatsu e musica, shiatsu e lettura, poesia, teatro. Mi piacerebbe molto una esperienza di “painting shiatsu”, sperimentare, contaminare, mescolare i tanti colori della vita.
Insieme alla mia attività professionale mi sono impegnato nella gestione e nella vita sociale della Sede di Roma e oggi, a 15 anni di distanza, apprezzo come privilegio l’aver contribuito alla possibilità di accompagnare nel percorso dello Shiatsu centinaia di allievi, cercando di stimolare la migliore efficienza e accoglienza per quanto riguarda l’organizzazione, i supporti, le occasioni per la pratica e, al contempo, sostenendoli nel percorso, stimolante ma non sempre semplice e facile.
In questo blog, vorrei occuparmi di rendere sempre più chiare le regole, le norme, le scelte organizzative dell’Accademia, valorizzando di queste i principi propri dello shiatsu che, anche nelle piccole grandi scelte in Accademia, devono sempre illuminare chi si prende la responsabilità di guidare la nostra grande Associazione.

__________________________

SYLVIA DITTADI

Appassionata fin da giovanissima di Filosofie Orientali, conosce lo Shiatsu nel 1993 ed inizia il suo curriculum formativo in Accademia.
Dal 1998 inizia a praticarlo come Operatrice presso la Sede di Mestre, di cui è anche responsabile della gestioneDal 2003 insegna nei Corsi Professionali dell’Accademia. Nel suo continuo studio dello Shiatsu, ha spesso privilegiato gli aspetti della pratica legati al mondo femminile: per le donne in gravidanza e le neo-mamme, con i loro bambini. Ha partecipato a eventi di formazione presso le scuole primarie, introducendo agli aspetti del contatto e della relazione propri dello Shiatsu, bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni. Attualmente, oltre a continuare con la pratica di Operatrice ed Istruttrice Professionale, porta – con un gruppo di volontari – lo Shiatsu presso strutture pubbliche che si occupano di persone affette da disagio psichico.

___________________________

GUIDO BAGNI

Nasce a Genova nel 1972. Mentre tutti i suoi amici delle elementari andavano a Judo, lui stava in casa a leggere o a giocare con i Lego. Si avvicina allo Shiatsu, da scettico, nel 2003. Folgorato dagli effetti avuti dai trattamenti ricevuti, si associa alla sede di Genova dell’Accademia. Partecipa con un certo distacco alla prima lezione del corso professionale e non si ferma più. Terminato il percorso formativo professionale nel 2006, inizia ad affiancare gli istruttori come assistente ai corsi che si tengono nella sede genovese. Dal 2005 partecipa attivamente alla gestione dell’Unità Locale come consigliere e ne diventa Presidente nel 2013. Dal 2008 collabora con il Direttivo nazionale dell’Associazione. Dal 2010 ha incoscientemente deciso di trasformare la sua passione per lo Shiatsu in un lavoro a tempo pieno. Nel 2011 ha intrapreso e completato il percorso formativo per diventare istruttore, attività che svolge a Genova, nei Primi Percorsi Professionali. Ha progettato questo blog di cui è amministratore.

___________________________

SABRINA PETAZZI

Diplomata ISEF dal 1992, operatrice shiatsu dal 2000, nel 2001 divento istruttore Accademia di primo percorso professionale.
Vivo nel mondo della danza dal 1988, insegnante balli caraibici, pratico yoga dal 1997, qualche seminario di tai chi, bioenergetica, danza contact, primo livello riflessologia plantare, corso di radioestesia.
Arrivo allo shiatsu da esperienze di corsi massaggio sportivo e da una grande propensione  a “mettere le mani addosso” agli altri. Il mio curriculum è di tipo sportivo/danzante, amo molto la musica e sto poco ferma nelle mie giornate, passando da una scuola d’infanzia all’altra, da un corso ginnico ad uno di ballo, ma ho fortunatamente, grazie allo Shiatsu ed allo Yoga, trovato la mia dimensione meditativa, rallentata, radicata.
Dello shiatsu mi ha  affascinato all’inizio la teoria, i meridiani.. ma studiando in Accademia e facendo esperienze pratiche, in questi 12 anni ho scoperto passo per passo la grande ricchezza di questa disciplina e del profondo lavoro che mi ha portato a fare interiormente.
Amo lo shiatsu perché non c’è mai fine alla scoperta di me e degli altri e il contatto umano, che pratico attraverso lo shiatsu, mi aiuta giorno per giorno in questa meravigliosa scoperta.

___________________________

FRANCESCO “FRANCISCO” CONTINO

Dopo aver provato diverse maschere ufficiali poco gratificanti incontra il teatro underground, la filosofia orientale e non solo, fino ad arrivare al copione che rimarrà in scena probabilmente fino a quando non verrà abbassato il sipario per fine rappresentazione, cioè lo Shiatsu Do. Si forma come operatore nel centro Vento di Milano e si immerge nella storia della Shiatsu Do in Italia. Partecipa alla fondazione dell’Accademia Italiana Shiatsu Do, inaugura la prima e seconda U.L. di Genova, diventa  istruttore del 3° livello. Nel 2000 è cofondatore dell’Associazione di Volontariato Shiatsu Do, partecipa a varie iniziative nel campo del volontariato. Nel 2001 in piena crisi esistenziale si rivolge ai King e l’oracolo rispose: “è favorevole attraversare il mare”. Così fece ed approdò a Cuba e, poiché i King non mentono mai, nel 2003 realizza il primo accordo per insegnare lo Shiatsu Do. Vista la vicinanza del Chiapas e la presenza del movimento zapatista, notoriamente favorevole alla diffusione dello Shiatsu Do nelle comunità indigene, realizza diversi viaggi partecipando all’inaugurazione del Centro internazionale di Shiatsu Do a San Cristobal. Riesce ad arrivare fino alla Giunta del Buen Gobierno del caracol di Oventik alla quale espone la bontà dello Shiatsu Do. Sicuramente ne stanno ancora discutendo ma dato che la discussione avviene in tozil non è in grado di aggiornare. Attualmente vive a Cuba dove continua a seguire i progetti dello Shiatsu Do, esperienze che lo stimolano a definire un modello di Shiatsu Do, taoista, onda, felice e conviviale, che si augura poter diffondere anche in Italia in parallelo  e non in opposizione al modello diffuso dalle scuole, qualora le teste si aprissero finalmente al modello e/e invece del dominante e fallimentare o/o. Dopo ripetuti dinieghi decide alla fine ascoltare il suggerimento del suo daimon, questa volta accompagnato da Yemaya, ed insieme a Leniet fa apparire il fenomeno Annabella Olga Contino Hernandez, detta anche cukimami. Niña tenera, ribelle ed esploratrice, già padroneggia un’incantevole passeggiata in perfetto gatto. Tutta suo papà.

 

2 thoughts on “Gli autori

  1. Cara Anna, allora buon Viaggio… con tutti noi! Ogni tanto ci incontreremo, ma il “Viaggio” è sempre personale, intimo e unico.
    Buona giornata per ogni giorno a venire. Attilio.

  2. Caro Attilio, GRAZIE!!!
    Poterci incontrare sara bellissimo e speciale ogni volta… sara un sorriso, un abbraccio, uno sguardo, un SILENZIO! Sara un dono che ci porteremo nel cuore… con un sorriso!
    … Che il sole splenda ogni giorno su di te,
    Anna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...