Bagni Froy 2015: 10 anni di Shiatsu-Do in montagna!

La vacanza studio di Froy compie dieci anni.
Un bel traguardo se pensate che è nata come esperienza di pratica pensata e realizzata dal grande Walter Zani di Genova e me senza alcuna pre-esperienza in tal senso.
E’ stata la voglia di stare insieme che ha partorito questo progetto, il bene e la stima reciproca che ci ha portato a rischiare. Sì, c’è sempre una parte di rischio quando inizi un progetto, ma si sa fa parte del gioco.
Le ansie, i preparativi, il sentirsi inadeguati, tutte cose che puntualmente mi succedono ogni volta e con le quali imparo sempre più a convivere.
Senza rischio o incoscienza non avrei mai pensato al progetto Accademia di Gallarate e, nel 2015, anche questo ha superato i 18 anni… urca, quante cose! Quanta acqua passa sotto i ponti e… mi sembra ieri.
Beh, tornando a Froy, tenuto conto di quanto sopra anche quest’anno ci siamo cimentati sia nella vacanza che nel lavoro proposto.
La vacanza, lo stare insieme, vanno da sé con parte del gruppo collaudato e consolidato con il quale ormai servono sempre meno parole e tutto accade, ognuno fa senza domande, senza aspettative e prende quello che arriva. Molto Zen.
Il lavoro proposto era sul sentire attraverso il sentirsi, bella sfida…
Mi permetto di dire, il tutto ha contribuito a far si che tutto succedesse senza bisogno di parole: il gruppo, complice la situazione, la cucina vegana a molti inusuale ha contribuito a mettere in moto il meccanismo che si è autoalimentato.
Si, poi alcuni componenti che hanno sbroccato (sapete che il gruppo muove molte energie, le mischia e le rinnova) che voglio ringraziare per la fiducia che si sono dati nel proseguire l’esperienza nonostante forti resistenze interne: ci hanno aiutato a sentirci e ad entrare nel lavoro in modo profondo.
Si perché io sto bene se anche il mio vicino sta bene: se vedo che è in crisi il mio star bene, il mio sentirmi è messo in gioco.

Da questa forze, consapevolezza e ascolto del sé, è continuato un lavoro sulla percezione facile e profondo che ci ha dato spunti e contributi per potere sperimentare nel prossimo futuro metodi e modi inusuali di fare shiatsu.
Un uso in divenire della pancia e profondità nell’interagire con le nostre tensioni, che ci accompagneranno nei prossimi mesi: ci siamo dati appuntamento per riparlarne dopo avere fatto l’esperienza con un numero significativo di trattamenti.
Per cui il lavoro ci terrà compagnia anche nei prossimi mesi e, ogni volta che lo sperimenterò, mi ritorneranno in mente quei bei giorni passati con tanta bella gente intorno
A presto e buona vita a tutte e tutti e preparatevi per il 2016, noi vi aspettiamo

G.P. Baratelli

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tornare a Bagni Froy é sempre un piacere per gli occhi e per il cuore. Cuore che batte quando incontri le persone degli anni scorsi. Cuore che usi quando prendi contatto con il tuo uke e che ti aiuta a “sentire” quello di cui ha bisogno. Cuore che si allarga quando condividi con lui l’esperienza e capisci che il suo corpo si é fatto “sentire”… E occhi! Occhi che gioiscono nel vedere la serenità sui volti dei tuoi compagni e nel mirare quella natura di cui “ti senti” partecipe. Un grazie a GP che da anni si prodiga perché tutto questo accada.
(Desy, Parma)

Ancora una volta il soggiorno a Bagni Froy è stato un successo.
Tutto è andato alla perfezione, complice il bel tempo che ci ha permesso di godere dei panorami spettacolari e dei boschi tra le valli Funes, Gardena e Isarco.
Il vero successo è stata la buona armonia che si è creata tra i partecipanti, nel rispetto di tutti, con collaborazione nello svolgere sia i doveri della casa, sia l’organizzazione delle giornate. Con questa energia, anche i doveri si trasformavano in un piacevole stare insieme, spesso ridendo, canticchiando e anche formando cori di canto.
Tutti hanno portato ciò che potevano dare: anche i bambini, con la loro allegra presenza ed educazione… hanno anche preparato uno spettacolo teatrale molto piacevole.
Quest’anno non ho partecipato alle ore dedicate allo Shiatsu per problemi di salute. Malgrado ciò le giornate sono state ricche di belle cose e belle persone, e tutto è stato di grande aiuto in questa mia convalescenza.
La mattina iniziava con un buon risveglio muscolare guidato da Emilio nel cortile della casa, una sana colazione, anche quest’anno organizzata Denise, biologa nutrizionista, in collaborazione con la simpaticissima cuoca Simona… Una settimana all’insegna dell’alimentazione vegana durante la quale Denise ha approfondito i concetti di questa filosofia di vita, il rispetto per l’ambiente, per gli animali e i principi per una buona e corretta alimentazione.
A Bagni Froy non mancava proprio nulla: armonia, buon cibo, acqua di fonte pura, i balli spagnoli con Genevieve, la chitarra di Luciano, gli indispensabili Massimo e Ugo (che, questa volta, abbiamo anche visto recitare)… A voi tutti, g
razie! Siete troppi per potervi elencare ma non per questo vi si potrà dimenticare. Grazie a Giampaolo, che ci ha fatto ridere e star bene!
Io ed altri proponiamo per il prossimo anno una vacanza a Bagni Froy un po’ più lunga, almeno 10 giorni! …si sta così bene!
Grazie allo Shiatsu che ha senz’altro contribuito alla nostra crescita personale e quindi a far sì che tutto ciò avvenisse.
Un abbraccio a tutti quelli di Bagni Froy.
(Elena, Reggio Emilia)

Primavera/Estate 2011: per non star fermi a girarsi i pollici…

C’è un sacco di cose da fare! La vostra associazione di shiatsu preferita non vuol saperne di deludervi e ha riempito il calendario con una pletora di seminari e vacanze studio per tutti i gusti e tutte le tasche!

A maggio, da venerdì 20 a domenica 22 a Montecatini Terme, il seminario nazionale a tema “Tra il raccontare e il saper fare… c’è di mezzo il sentire!”.
Il programma completo (e ghiottissimo) lo trovate cliccando qui. Il seminario ha un costo bassissimo: 50 Euro. La sistemazione in albergo, pensione completa va dai 150 ai 210 Euro, a seconda che scegliate la camera da tre, la doppia o la singola. I recapiti per prenotare li trovate nella locandina qui di fianco.

A giugno, invece, da giovedì 2 a domenica 5, si va in Salento per il seminario “Verso l’Estate”. La cornice è quella della Masseria Ospitale in provincia di Lecce. Il costo è di 180 Euro, che comprendono alloggio, vitto (a mezza pensione) e seminario. Per gli studenti di Accademia, verranno riconosciute 8 ore di pratica certificata. Siccome non si farà solo Shiatsu è possibile farsi accompagnare da amici, mogli, mariti, fidanzati, fidanzate e famigliari vari che, ovviamente, pagheranno solo vitto e alloggio (140 Euro). Anche qui, i recapiti li potete trovare ingrandendo la locandina qui a fianco.

A luglio due occasioni: montagna e mare, tanto per non scontentare nessuno!

Dal 2 al 9, a Bagni Froy, Val di Funez, provincia di Bolzano, una settimana di vacanza-studio. Shiatsu, ma anche escursioni, gite in bicicletta, notti a guardar le stelle… Agli studenti verranno riconosciute 15 ore di pratica certificata. I prezzi sono mitissimi: 270 euro per prenotazioni entro il 31 maggio. Dopo questa data il costo, compreso di vitto e alloggio, è di 320 Euro. Come abbiamo detto per il Salento, amici e famigliari sono i benvenuti. Per loro il costo è fisso a 270 Euro. I bimbi sotto i 2 anni non pagano, quelli tra i 2 e i 6 pagano 100 Euro. Anche qui, per i dettagli e le prenotazioni, cliccate sulla locandina di fianco.

Dal 9 al 16 luglio, si va al mare. Camping Paradiso, Pineta di San Rossore a Viareggio, provincia di Lucca. Shiatsu, passeggiate nel verde, spiaggia e mare. Gli studenti riceveranno 15 ore di pratica certificata. L’alloggio e il seminario costano 450 Euro. Amici e famigliari pagano 250 Euro. Il programma e i recapiti per prenotare li trovate cliccando sulla locandina qui a fianco.

Ovviamente tutte queste esperienze sono aperte anche a studenti provenienti da altre scuole! 

…e la storia non finisce qui, perché ad agosto ci sarà la Settimana di Pratica Professionale a Lamoli (PU). Ma di questo parleremo in un articolo ad hoc!

Perché a noi i pollici piace usarli, mica star lì a farli girare a vuoto!