IL PROGETTO DI INTEGRACCIÒN ARMONICA E LO SHIATSU DO A CUBA

SAM_9903

Ho conosciuto Antonio Montero a La Havana, ai tavoli della “Cafeteria Fransese” antistante Plaza de Parque Central dedicata a Josè Marti, filosofo poeta e mente della cultura cubana.

Antonio e Olga, la sua compagna, sono un po’ in ritardo; arrivano da Matanzas in autostop.
Fino ad allora avevo solo intuito, leggendo gli scritti di Francisco, che cosa rappresentasse il progetto pensato dal professor Montero Averoff e che relazione avesse con il progetto Shiatsu Do. Nemmeno durante il nostro primo incontro ne ho avuta piena consapevolezza ma mi hanno colpito e messo nella giusta carreggiata, oltre che la nostra lunga chiacchierata, le sue grandi motivazioni, i progetti del futuro prossimo e, specialmente, il suo grande calore umano. Sapevo che nei giorni successivi avrei potuto capire meglio; avremmo vissuto insieme con lui e al suo gruppo, difatti, diverse significative esperienze di pratica.
Creatore del progetto di IntegrAcciòn Armonica, Il professore da quindici anni viaggia per tutta Cuba, per la maggior parte delle volte in autostop, per diffondere il suo progetto e il suo sogno.
I gruppi di IntegrAcciòn Armonica sono formati da operatori che, dopo aver seguito un lungo iter formativo, propongo taller: letteralmente botteghe, officine, laboratori; attività dirette alla comunità e alla famiglia. In ogni ciudad, nei barrios e nelle calles di Cuba si crea, grazie a quest’opportunità, la possibilità di stabilire una relazione che permetta all’interessato di riscoprire un modo di vivere con maggiore benessere fisico e mentale, grazie alle attività pratiche del programma tese alla formazione e allo sviluppo di un’armonia tra la mente, il corpo e la natura. Le finalità di questo progetto difatti sono, come dichiarato nel loro statuto, “attività di formazione di valori per una cultura di amore e preservazione di madre natura”.

DSCN0122

L’incontro con lo Shiatsu Do è stato per caso, come succede sempre con le grandi cose della vita. Un giorno uno degli studenti di un corso organizzato da Francisco, gli parla della sua organizzazione e gli propone un incontro. Viene dunque organizzato prima un incontro successivamente un seminario, dove parteciperanno oltre quaranta persone, in un grande salone situato in una scuola piena di detriti e allo sfascio, sede della escuela cubana de Ju Jitsu.
Questo seminario segna l’inizio di una delle pagine più fruttifere nella storia dello Shiatsu Do a Cuba proprio perché, qui, sono integralemente trasmesse e colte le sensazioni e lo spirito dello Shiatsu Do.
“Sono bastati due laboratori alla Habana ed uno a Colon perché apparissero i primi innamorati dello Shiatsu Do con la scoperta della possibilità di offrire un servizio per il risveglio della coscienza interiore dell’essere umano…” dichiarerà Montero.

Tuto ciò ha portato alla progettazione di formazione di promotori e operatori comunitari di Shiatsu Do poiché, in base al gradimento unanimemente espresso, Antonio, il presidente, ha deciso in sintonia con gli altri soci, di inserire lo Shiatsu Do come pratica sociale e formativa per tutti gli istruttori. Nei documenti ufficiali che descrivono l’attività e la mission del progetto di Integrazione Armonica, è riportato testuale:
“…L’istruttore che per il suo grado di specializzazione padroneggia i differenti esercizi basici di carattere bionaturale potrà introdurli nella sua dinamica di lavoro; rappresentando i principi fondamentali della formazione professionale e loro metodologie come lo Shiatsu Do.
…Per gli istruttori della IntegrAcciòn Armonica contare sullo Shiatsu Do vuol dire contare su uno strumento meraviglioso per il suo obiettivo di dare un servizio a tutti gli individui del nostro gruppo per la riscoperta di un modo di vivere con maggior salute fisica e mentale.
… noi lo offriamo come un’attività di relazione amabile tra due persone con la finalità di sentirsi bene e avere un’esperienza meravigliosa tra due esseri umani e questo indubbiamente è coincidente con il nostro progetto comunitario della scuola, i suoi obiettivi e principi”.
È stato commovente praticare insieme al gruppo al gran completo nello stesso luogo che ha accolto l’embrione di tutto progetto di collaborazione tra Integrazione Armonica e Shiatsu Do e consegnare, insieme con un emozionato Francisco e agli altri componenti della “delegazione italiana”, gli attestati di “Operador de Shiatsu Do de primero nivel” e di “Promotor de talleres de Shiatsu Do”.
È stato emozionante partecipare come insegnati a un laboratorio di approfondimento della tecnica di palmo e utilizzo di pollici affiancati, nella casa messa a disposizione da Antonio Montero e attrezzata per la pratica, con cartoni stesi a terra.
È stato coinvolgente partecipare alle riprese di una puntata, dedicata alla Shiatsu Do, del documentario di otto puntate realizzzato dalla televisione di Matanzas incentrato sul progetto di Integrazione Armonica; progetto conosciuto ormai in tutta Cuba e perseguito da un gruppo di persone alle cui spalle non esiste nessuna istituzione ufficiale ad appoggiarli.
Vorrei riportare solo alcune delle dichiarazioni del professor Antonio Montero riportate nelle sue relazioni ufficiali: “… lo Shiatsu Do proposto dall’associazione di volontariato italiana assume sempre maggior importanza nel nostro lavoro… perché è un’espressione assai coincidente con i principi e i fondamenti dell’Integraccion Armonica.
Ricevano i membri dell’Associazione di Volontariato Shiatsu Do un fraterno saluto e sappiano che possono contare su di noi per diffondere il loro meraviglioso lavoro non solo nel nostro paese ma anche in altre parti dell’America. Le nostre porte sono aperte per ricevervi e condividere lo Shiatsu Do che ci permette di rendere un poco più felici i membri della nostra specie umana”.

SAM_9895

Riporterò nei prossimi interventi su questo blog altre esperienze vissute a Cuba lo scorso ottobre per documentare, con le nostre parole e le nostre fotografie, l’importanza di un progetto grande e ammirevole: Il progetto Shiatsu Do a Cuba. È auspicabile che ci si convinca di quanto sia importante diffondere e sostenere, anche economicamente, un disegno che mostri a tutti il vero valore di una pratica, quella dello Shiatsu, la cui virtù reale è in stretta relazione con i principi dei valori profondi della vita di ognuno.
Vorrei salutare tutti con la parola africana utilizzata come motto ufficiale dell’Associazione di Integrazione Armonica:
“Ubuntu: tutti siamo uno”

Questo slideshow richiede JavaScript.

INNO NAZIONALE DI CUBA APRE LA CERIMONIA DELLA CONSEGNA DEI DIPLOMI DI PROMOTORI DI SHIATSU DO

SAM_4509Pur riconoscendo la consuetudine cubana di cantare l’inno nazionale nei momenti significativi della vita sociale come per esempio l’inizio delle lezioni scolastiche, sentirlo in occasione della cerimonia della consegna dei diplomi di operatore di Shiatsu Do in concomitanza del 13° anniversario delle attività del Progetto Comunitario Integr-Accion Armonica, altra coincidenza non marginale, mi ha procurato una strana emozione come se la più che decennale esperienza cubana, con la sua mappa originale e imprevedibile di luoghi ed eventi, ci avesse portato infine in un luogo e tempo dove lo Shiatsu Do potesse vivere una cubania perfetta.

Così iniziò una cerimonia di cui mi risulta difficile scriverne il resoconto perchè le splendide parole, gli abbracci come tra amici di antica data, i sentimenti eco di nobili parole che riconoscevano lo Shiatsu Do degno dei loro ideali e delle loro utopie, tutto questo diventa retorico se non vissuto condividendo le vite di queste persone con tutti i dettagli della quotidianità dove, con poche risorse ma molta generosità, si affrontavano e si risolvevano le difficoltà del trasporto dell’alloggio, del cibo.

Sento come un pudore a raccontare senza che i miei ipotetici lettori possano condividere in loco l’umanità, la generosità e l’affetto di quelle persone.
Per dovere di cronista mi limiterò a dire che la cerimonia di consegna dei diplomi di onore al sottoscritto ed ai promotori di Shiatsu Do si è svolta in una atmosfera dove la parola insolita ed esotica “Shiatsu Do” era tradotta in altre parole facilmente riconosciute: affetto, fiducia, ben-essere, condivisione, passione per un futuro di pratica e diffusione.

Molte volte nella mia lunga storia di shiatsu cubano mi sono sentito sfiduciato ed incerto a proseguire, ma questa esperienza questo incontro questi abbracci mi hanno consolato e confermato che i tempi della vita non sono i tempi dell’io e sempre la vita, se uno continua ad avere fiducia, ricompensa e riequilibria.

A suo modo, quando come e dove lo ritenga opportuno.

Mai, nei miei sforzi mentali di individuare scenari realistici e possibili per lo Shiatsu Do cubano, ho potuto prevedere questo capitolo della storia, a conferma che lo Shiatsu Do è imprevedibile come la vita.

Come mi consigliavano i saggi taoisti e come mi ricordò l’anziana signora del convento di Belen dopo un trattamento:

Lo Shiatsu Do è la Vita.

Gli abbracci i sorrisi le parole affettuose di ciascuna di quelle persone non erano altro che l’eco commosso di questa parole.

Cuba: “Pan Alegre” e “Shiatsu Alegre”…

DECLARACIÒN DE AMISTAD ENTRE EL PAN ALEGRE Y EL TOCAR ALEGRE DEL SHIATSU DO

Da molti anni io e Francisco lavoriamo a Cuba in progetti di volontariato a a favore delle comunità per una migliore qualità della vita. Ci siamo conosciuti grazie all’amicizia comune di Ludovico il promotore del progetto comunitario Haciendo Almas.

Las-manos-carinosas-del-shiatsu-do-2012-4Dopo un incontro organizzato da Madeleine su EL PAN ALEGRE ed il riciclaggio dei rifiuti mi venne da dirle:

Guarda Madeleine noi trattiamo soprattutto anziani e il fatto più importante è l’allegria che le persone manifestano alla fine.

Tu parli del PAN ALEGRE però come tu sai non si vive di solo pane, per cui si può parlare di EL TOCAR ALEGRE!

el-pan-alegre-alemania-6julio-14Ora tu potresti dirmi che questo lo capisci parlando di sentimenti, però che penseresti se ti parlo di una similitudine col riciclaggio dei rifiuti?

Mi permetto una piccola riflessione. Tutte le persone hanno tensioni croniche che sono il ricordo di violenze, rabbie, dolori, ferite del passato a causa di esperienze ormai finite che tuttavia rimangono nella memoria del corpo: sarebbe come conservare lattine e scatole vuote, oggetti rotti credendo che siano ancora piene e funzionanti.

Quando si riceve lo Shiatsu Do le persone (o, meglio, i loro corpi) si rendono conto di quello che succede, riconoscono che tutte le tensioni croniche sono rifiuti e, come tu sai molto bene, tutto è energia! Le persone possono di nuovo utilizzare l’energia di queste vecchie emozioni per vivere nuove emozioni.

Taller-Shiatsu-Do-con-niños-y-niñas-en-el-Grupo-Retazos-enero-2013-53RICILANO L’ENERGIA DI VECCHIE ESPERIENZE CHE NON ESISTONO PIU’ PER VIVERE NUOVE ESPERIENZE!

Per questo penso che si possa parlare dello Shiatsu Do come PRATICA PER RICICLARE LE VECCHIE ESPERIENZE ED EMOZIONI

E se tu pensi alla quantità di tensioni croniche che ci sono nelle persone, tu puoi intendere davvero quanta energia si potrebbe riciclare per nuove esperienze, emozioni e soprattutto

FELICITA’ MANGIANDO EL PAN ALEGRE E TOCCANDO CON EL SHIATSU DO ALEGRE

03-ElPanAlegre

Per queste riflessioni i responsabili del progetto EL PAN ALEGRE e LO SHIATSU DO EN CUBA dichiarano un ACCORDO DI AMICIZIA FRA I DUE PROGETTI:

Per diffondere le iniziative e sostenere le iniziative di entrambi i progetti utilizzando le proprie reti di contatti e pubblicazioni.

Così che si possa cucinare e mangiare EL PAN ALEGRE con le mani dello SHIATSU DO ALEGRE

PER IL PROGETTO EL PAN ALEGRE

Madeleine Porr
PER IL PROGETTO SHIATSU DO A CUBA

Francisco Contino
La Habana Aprile 2013